In offerta!
9788899816070

Luigi Finucci – Le prime volte non c’era stanchezza

5.00 su 5 in base a 1 valutazione del cliente
(1 recensione del cliente)

€13.00 €9.90

Le parole di quest’opera sviscerano e svelano quelle sensazioni prime che, nascoste nella quotidianità, rimangono troppo spesso sfuggevoli. La realtà diventa scrigno di tesori e l’autore rifugge in essi per respirare ed osservare il circostante. C’è un sentiero nascosto che attraversa il tempo con lentezza, per posare lo sguardo a ciò che si era in principio e si cerca di portarvici il lettore fino a sfiorare la fanciullezza e l’infanzia. Si diventa così barca e sasso in quel fiume che è la vita.

Luigi Finucci nasce il 15/05/1984 a Fermo (Marche), dove risiede. È autore del libro di poesie “L’ultimo Uomo – Giaconi Editore (2013)” e del libro di poesie per bambini “L’aspirante Astronauta – Giaconi Editore (2015)”. Ora collabora con Bibbia d’Asfalto: Poesia Urbana e Autostradale, rivista di poesia contemporanea. I suoi componimenti sono presenti in diverse riviste e blog (larosainpiù, Iris news, Penne Armate, In.Arti.Poesia, Pastiche Rivista, Versante Ripido, Words Social Forum).

3 disponibili

COD: 0107. Categoria: .

Descrizione prodotto

9788899816070

1 recensione per Luigi Finucci – Le prime volte non c’era stanchezza

  1. 5 di 5

    :

    E’ un libro che ha la grandezza della mia mano e il colore del Cielo, l’ultima opera di Luigi Finucci, sublime fin dalla poesia dell’autore islandese J. K. Stefansson con il richiamo ai temi dell’amore e del sogno, all’accurata introduzione di Alessandra Piccoli, fino alle trentotto poesie la cui lettura è come fare un viaggio attraverso le emozioni dell’uomo-poeta.
    La maturità dell’uomo, i ricordi di bambino, i viaggi, la delicatezza dei versi in ogni pagina, parole ricorrenti come “legno” e “bianco” ed altro ancora. Non voglio togliere la curiosità e l’incanto al lettore ed è per questo che consiglio caldamente di acquistarlo per vivere passo passo col poeta le emozioni che ci racconta in un libro che vale davvero la pena di leggere.

    Luciana Luzi

Aggiungi una recensione