In offerta!

Cristiano Morucci – Scacco matto al Re di Napoli

16.00 12.90

L’11 febbraio del 1861, dopo cento giorni di “arrocco” nella fortezza di Gaeta, Francesco II decise di arrendersi alle truppe del Generale Cialdini. Due giorni dopo, l’ultimo Re di Napoli firmerà l’armistizio che, di fatto, consegnerà alla storia la fine del Regno delle Due Sicilie: pochi mesi dopo la partenza di Garibaldi dallo scoglio di Quarto, il regno di Franceschiello si era dissolto come nebbia al sole del mattino.

L’autore, in queste pagine, ci condurrà dietro le quinte della storia, attraverso un sorprendente e affascinante percorso fondato sulle testimonianze dirette di chi la storia ha contribuito a scriverla di proprio pugno, ricostruendo le complesse vicende che decretarono il tramonto della dinastia dei Borboni di Napoli.

Questo non è un libro di storia, ma un libro che fa parlare la storia attraverso la voce dei protagonisti. Un intrigante sentiero, quello tracciato dall’autore, che si fa strada tra verità nascoste della storiografia tradizionale, che ha divulgato una versione decisamente “romantica” degli accadimenti, e fantasie di un revisionismo il più delle volte superficiale e di parte.

… siamo in momenti in cui o bisogna essere cospiratori per fare l’Italia, o perire con la nazione, ebbene: facciamo quest’ultimo sacrifizio, cospiriamo per essa” (Camillo Benso Conte di Cavour).

COD: ED46 Categorie: ,

Descrizione

Cristiano Morucci, ingegnere, è collezionista di opere dell’Ottocento e studioso della storia del nostro Risorgimento. Grazie a questa profonda passione ha potuto dare alla luce il suo primo saggio storico. 

articolo Il Tempo - Copy

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cristiano Morucci – Scacco matto al Re di Napoli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *