In offerta!

Giampaolo Salvatore – Lo psicoterapeuta in bilico

Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

14.00 10.90

Insomma, sei anni di medicina, quattro di specializzazione e altri quattro di training in psicoterapia. Tutto questo tempo, a conti fatti, solo per acquisire il porto d’armi su tre sillabe. “Ca-pi-sco”. Sì, perché fare lo psichiatra, e soprattutto lo psicoterapeuta, significa sostanzialmente che quando dici “capisco”, questa parola ha un impatto di gran lunga maggiore di quando la dice chiunque altro.

Dietro la maschera professionale di psicoterapeuta, il protagonista senza nome conduce un’esistenza minima, routinaria, che sarà interrotta dall’incontro con Monica. Gli eventi che scandiscono la seduzione reciproca vengono registrati dall’animo del protagonista con il cinismo divertito-amaro con cui affronta la vita o si difende da essa. Essendone per certi versi la versione amplificata, Monica smaschera il protagonista, contribuisce a smontarne pezzo per pezzo le sovrastrutture psicologiche. Paradossalmente, sarà proprio Sebastiano, un paziente particolarmente problematico, ma di dirompente umanità, a mettere insieme i pezzi del protagonista, a liberarne la parte più vulnerabile e autentica. Il tono della scrittura è quasi sempre colloquiale, il registro transita dall’ironico al drammatico. Spesso il lettore, subito dopo aver riso, è condotto, bruscamente, a riflettere.

14 disponibili (ordinabile)

COD: ED76 Categoria:

Descrizione

Giampaolo Salvatore è psichiatra, psicoterapeuta e criminologo. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste internazionali sulla psicopatologia e il trattamento dei disturbi gravi di personalità e della schizofrenia. Ha esordito nella narrativa nel 2015 con la raccolta di racconti Nati a perdere. Sin dall’adolescenza non ha mai smesso di coltivare la passione per le arti marziali e le filosofie orientali.

1 recensione per Giampaolo Salvatore – Lo psicoterapeuta in bilico

  1. Valutato 5 su 5

    Tania

    Libro travolgente, che delinea in maniera apparentemente semplice la complessità della natura umana e delle relazioni.
    Con un sorriso che spalanca la porta alla riflessione, il protagonista senza nome ci ricorda della leggerezza in un mondo pesante; della libertà di fronte ad una mente che prova a mettere catene. Protagonista senza nome, perchè in fondo siamo tutti in bilico, perchè tutti terribilmente umani.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *