In offerta!

Emilio Nigro – Spezza il pane (USATO PARI AL NUOVO)

6.50

Un uomo allo scoperto. Il riflesso di sé negli altri. Il riconoscersi degli altri nelle manifestazioni del sé. Parole quotidiane nell’atto di condivisione consapevole e involuto del destinarsi per nutrimenti umani e terrestri. Poesie d’amore e di morte dal verso sciolto o zigrinato. Ritmi, suoni, metropolitani o d’evocazione. Il singhiozzo della sincope, il canto dei chiasmi, l’ostinazione dell’anafora, l’ubriachezza della metafora. Parlare spezzato, frammentario, dionisiaco. Per memoria collettiva. Segni.

Esaurito

COD: ED138 Categoria:

Descrizione

Emilio Nigro (Cosenza, 1981) è poeta e critico di teatro. Scrive per Hystrio, Persinsala.it, il Meridione. Premio Nico Garrone “ai critici più sensibili al teatro che muta” (Siena, 2011), ha scritto e messo in scena Teatranti (2010), Rifarsi (2012), Avemmaria (2015), Abbascio (2018). Tra le pubblicazioni la raccolta di racconti e drammi Provincia Cronica (2016), le poesie di Alterazioni di colore (2009), i racconti brevi Faceboom (2007) e Quel bar non esiste (2009) in antologie. La poesia, il primo vagito.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Emilio Nigro – Spezza il pane (USATO PARI AL NUOVO)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *