Invia il tuo libro

Eretica Edizioni pubblica solo opere inedite che di conseguenza non siano state già stampate presso altri editori. Siamo però aperti e disponibili alla lettura di tutti quei libri stampati in proprio e quindi non da editori a pagamento a patto che il libro sia comunque esente da codice ISBN e non sia quindi acquistabile in rete o in negozi fisici. Prendiamo in considerazione tutte le proposte editoriali e in caso di valutazione positiva da parte della redazione, lo scrittore riceverà una proposta di pubblicazione. Rispondiamo solo in caso di valutazione positiva entro tre/quattro mesi dalla ricezione del manoscritto. Le proposte editoriali, nel formato elettronico, dovranno pervenire esclusivamente in formato .doc o .docx. Poesie e Racconti vanno inviati in un unico file e non in file separati. Ogni opera dovrà essere accompagnata da una sinossi (o presentazione) invogliante e descrittiva e da un breve curriculum personale con tutte le proprie esperienze, letterarie e non. Una sinossi ben scritta è il modo migliore per presentarsi presso qualunque Editore e di conseguenza non saranno presi in considerazione libri accompagnati da sinossi e curriculum scritti male o di malavoglia. Inutile dire che la passione per la scrittura è inscindibile da una buona conoscenza sintattica e grammaticale. Non si accettano libri in formato cartaceo. Ci piace, infine, ricordare allo scrittore che un libro acquista la sua nobiltà nel momento in cui emoziona anche un solo lettore e che lo spessore culturale e artistico delle parole in esso contenute non è mai relazionato alla fama e alla distribuzione di un determinato numero di copie: la bellezza di un verso tende all’infinito e non per una formula matematica.

Il Comitato Lettura non rilascia recensioni e opinioni sull’opera inviata.

I file .pdf o con pseudonimi saranno subito cestinati

I manoscritti vanno inviati a ereticaedizioni@gmail.com

Se si riscontrano problemi con l’e-mail è possibile inviare i manoscritti dalla nostra pagina Facebook

18 pensieri su “Invia il tuo libro

  1. Vorrei cortesemente sapere se la sinossi è necessaria anche per una silloge poetica.
    Cordiali saluti.
    Simone Scala

    1. Ciao Simome, se l’autore crede che non sia necessaria presentare la raccolta con una sinossi può ometterla. A presto.

  2. D’accordo, grazie mille.
    Cordiali saluti.
    Simone

  3. Non accettate file rtf? Il mio pc ha qualche problema a convertirlo.

    1. Certo Francesco, invii pure.

  4. Salve, vorrei sapere di preciso quali informazioni devono necessariamente essere contenute nel curriculum e in che modo esso dovrebbe essere impostato, ovvero se come un elenco di informazioni (es. nome, cognome ecc.) oppure se in maniera più discorsiva, semplicemente raccontando brevemente di noi stessi.
    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Maria,
      in questo caso non è necessariamente richiesto un curriculum preciso e “serioso”. Alcuni dati sono tuttavia fondamentali: formazione, lavori svolti e lavoro attuale, eventuali precedenti pubblicazioni, passioni, ecc.

      1. Cosa c’entra con la letteratura il lavoro che faccio o che non faccio o, peggio ancora, quelli svolti? Gli studi fatti o non fatti? A cosa può essere utile? A cosa alludete? Che senso ha una richiesta tale al giorno d’oggi? Quasi mai è un binomio che combacia questo con chi sa scrivere e, ancor di più, con chi ha qualcosa realmente da dire. Io voglio essere anonimo. Voglio preservare la mia riservatezza, e il mio diritto a scrivere a prescindere da ogni cosa e da ogni stato sociale.

        1. Gentile Marco, invii pure il suo manoscritto a un’altra Casa Editrice. Cordiali saluti.

  5. Salve,
    Vorrei sapere se una volta inviato il manoscritto tramite mail, il potenziale scrittore riceverà a sua volta una mail, da parte vostra, di avvenuta ricezione dell’opera oppure no.
    Grazie mille e buona serata.

    Alberto De Maio

    1. Certo Alberto, rispondiamo sempre a tutti coloro che ci inviano un manoscritto.

      1. Grazie mille! Buona serata!

  6. Ho letto che non pubblicate o rieditate già editi in scadenza di contratto.E’ un assoluto o esistono possibilità ?Ho un saggio ,sono antropologa,sul Neolitico irlandese che,a scadenza contrattuale,vorrei ripubblicare con nuovo editore

    1. Buongiorno Susanna, invii pure la sua opera, accompagnata da sinossi e curriculum, e saremo bel lieti di poterla visionare.

  7. Vi chiedo cortesemente se è proprio necessario, per una silloge poetica, il formato a 5.
    grazie.
    D.

    1. No, quello è solo un consiglio. Puoi inviare la silloge nel formato che preferisci :)

  8. Buonasera, mi piacerebbe provare ad inviarvi un manoscritto, ma prima potreste dirmi per quale motivo non accettate file in pdf? Grazie, buone cose per tutto.
    Dario

    1. Non sono file modificabili per l’editing, non possiamo stampare il manoscritto per leggerlo nel formato che preferiamo con la dimensione dei caratteri che preferiamo, se ci sono immagini non possiamo valutarne la qualità e le dimensioni. Sono alcuni motivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>