In offerta!

James Joyce – Non posso scrivere senza offendere le persone

Il prezzo originale era: €15.00.Il prezzo attuale è: €14.25.

Se leggere le opere di James Joyce può rivelarsi per il lettore un’impresa ardua, non lo sarà mai quanto quella dell’autore per riuscire a veder pubblicati i suoi controversi manoscritti. In questa raccolta epistolare vengono riproposte le lettere che Joyce scrisse durante le complicate vicende editoriali che ostacolarono la pubblicazione di Dubliners e sospesero l’uscita di Ulysses in seguito alle accuse di oscenità. Grazie a una rigorosa traduzione, un apparato di note e un’importante appendice esplicativa, questo volume offre un significativo approfondimento sulla complessa relazione tra il grande scrittore irlandese e il contesto editoriale e culturale che si trovò ad accogliere le sue opere.

10 disponibili (ordinabile)

COD: ED539 Categorie: , Tag: ,

Descrizione

James Joyce (1882-1941) è stato uno dei più importanti scrittori del ‘900. Nato a Dublino, ha trascorso gran parte della sua vita in esilio volontario, viaggiando per l’Europa e stabilendosi infine a Trieste, Zurigo e Parigi. La sua produzione letteraria, tra cui Dubliners, A Portrait of the Artist as a Young Man, fino alle sperimentazioni più estreme di Ulysses e Finnegans Wake, ha ridefinito i limiti della ricerca sul linguaggio narrativo, estendendo la sua influenza ben oltre i confini della letteratura irlandese.

Andrea Carloni (Roma, 1977) ha pubblicato la raccolta di racconti Chi mai in qualche dove (Caravaggio, 2019), il romanzo Lissy è stata qui (Leonida, 2022), la traduzione di Musica da camera di James Joyce con postfazione di Enrico Terrinoni (Castelvecchi, 2022) e i componimenti sperimentali FemminiciDio e altri stupri (Amazon, 2024). Conduce il canale YouTube “Ritratto Di Ulisse” con approfondimenti e interviste a esperti di Joyce. Si occupa di poesia e traduzione come redattore in “Laboratori Poesia” (Samuele Editore).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “James Joyce – Non posso scrivere senza offendere le persone”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *