Iginio Ugo Tarchetti
Storia di una gamba e altri...

Come nei racconti di Poe, diverse storie di Tarchetti cominciano con un lungo preambolo filosofico per esprimere il pensiero soggiacente agli intrecci narrativi, per convincere il lettore che, sebbene a raccontare sia un folle...

Donato Montesano
I grandi scrittori non mangiano

I grandi scrittori non mangiano è l’ironia che nasce dal disagio di vivere nel posto in cui si è nati, è un senso di necessità, una voglia assoluta di espressione, di esplosione. È un mondo capovolto in cui i fiumi secchi...

A. Cavaliere & G. Mele
Amore a prima vista

Quante volte avete incontrato Alfred Hitchcock nei Simpson? Quali scene memorabili di film della storia del cinema si sono mescolate con l’animazione americana? La citazione, la parodia, la riflessione e la denuncia... 

Gianfranco Inserra
La Vita, due volte

“Cambiare il destino di un destino già vissuto. E se si potesse?!”. Questa è la domanda che apre la scena. La domanda che ogni uomo si è fatto almeno una volta nella vita, magari sotto il peso di una scelta sbagliata...

Daniele Palmieri
La tranquillità interiore

Che cos’è la felicità? Come si può essere felici? Sono davvero felice? Chiunque, almeno una volta nella vita, si è fatto una di queste domande. Lo dimostra la varietà di libri in circolazione che pretendono di...

Francesco Damiani
Tronco d'arancio

Un’Antigenesi apre su un mondo che volge al termine. All’ombra di un crepuscolo le ultime forme di vita a testimonianza di ciò che era stato sono un vecchio ingobbito, una bambina glaciale ed un albero d’arance. 

Mario Mari
Noah

Io, Noah,
cercavo la spiritualità (...) in ogni dove.
Tornando da dove ero partito,
riconobbi d’appartenere a una realtà ben più semplice di quella cui pensavo,
una realtà contadina....

Ilenia Bonanomi
Anita

Nell’anno 1629, chi si recava al mercato di Incino sapeva che vi avrebbe trovato Anita, intenta a vendere torte e ad offrire, in segreto, letture col pendolo. Il riaccendersi dell’inquisizione, tuttavia, priverà...

Giulia Fuso
Tu non dismetti mai le cose

Ikebana (生け花 o いけばな) è un termine giapponese che si riferisce all’arte della disposizione dei fiori recisi, anticamente conosciuta come kadō (華道 o 花道). La traduzione letterale della parola ikebana è “fiori viventi”.

Alessandra Carnovale
La scorza delle parole

Questa raccolta intende andare oltre le mistificazioni del senso comune per riscoprire, tolta la patina che pretende di abbellire ogni cosa, come il succo asprigno di un limone, una volta tolta la buccia, la realtà bruta della vita...

Alessandro Ebuli
Incastri distanti

È difficile comprendere come sia possibile scoprirsi parte integrante della vita altrui, ritrovandosi coinvolti dalle storie di persone a noi totalmente estranee e provare dolore, inquietudine, angoscia nel venire...

Fiorella Malchiodi Albedi
Caldo cosmico e altri racconti

I racconti di questa raccolta sono quasi tutti ambientati a Roma nel quartiere di Città Giardino, dove l’autrice vive. Protagonista è la normalità della vita, con le sue contraddizioni e insensatezze...

Vincenzo Sardiello
Equilibri dinamici

Andrea è una giovane ghostwriter che vive con disagio la sua condizione di scrittrice per conto terzi. La scomparsa improvvisa del suo datore di lavoro Guido Pizzigallo apre per lei scenari inediti...

ERETICA Edizioni di Giordano Criscuolo - Via Pisciarielli 9, 84021 Buccino (SA) -  P. Iva 05575330658

Le immagini dei libri  utilizzate su questo sito sono immagini di fantasia poco rappresentative. I libri reali possono essere di dimensioni simili, più grandi o molto più piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *